Interpello IVA agevolata per le Infrastrutture TLC

12/08/2015

Assinter Italia, insieme alle società associate che si occupano di TLC, ha condotto un confronto con l’Agenzia delle entrate, perché le prestazioni di servizio relative alle infrastrutture di rete e agli impianti di comunicazione in fibra ottica fossero assimilate agli oneri di urbanizzazione

Assoggettabili quindi all'aliquota IVA ridotta. Tutto questo, ancor più, considerando la strategicità delle reti nello sviluppo dell’agenda digitale. La risoluzione positiva dell’Agenzia costituisce un chiarimento importante per tutto il settore.

L’Agenzia, aiutata dal ministero delle infrastrutture, chiarisce in primo luogo che l’elenco degli interventi di urbanizzazione previsti nell'articolo 16 del testo unico riproduce sostanzialmente  la legge 847/1964. Inoltre viene evidenziato che l’ampliamento dell’elenco dei lavori da classificare come opere di urbanizzazione primaria operata dal Testo unico è un intervento di carattere generale e non di dettaglio, al pari di quella operata nel classificare come tali le strade residenziali, gli spazi di sosta e di parcheggio, le fognature e altro menzionato dalla norma. Alla fine si chiarisce che l’articolo 2, comma 5, del DL 112/2008, prevedendo che le infrastrutture di reti siano assoggettabili ad ogni effetto agli oneri di urbanizzazione.