L’Assemblea di Assinter saluta il suo nuovo socio Infocamere, Roma, 15 ottobre

17/10/2018

Il 15 ottobre si è svolta a Roma l’Assemblea dei Soci di Assinter. L’Assemblea è stata gradita occasione per dare il benvenuto ufficiale al nuovo socio InfoCamere, la Società In House per l’innovazione e i servizi digitali delle Camere di Commercio italiane, e per discutere, tra le altre, delle prospettive delle iniziative di ricerca e formazione, come l'Assinter Academy e il Benchmarking Lab, e di ulteriori tematiche strategiche per i soci.

Il 15 ottobre si è svolta a Roma l’Assemblea dei Soci di Assinter. L’Assemblea è stata gradita occasione per dare il benvenuto ufficiale al nuovo socio InfoCamere, la Società In House per l’innovazione e i servizi digitali delle Camere di Commercio italiane. Con questo ingresso la rete Assinter si allarga ulteriormente, raggiungendo i 22 soci, e si apre ad una realtà che esprime il valore della prossimità territoriale, nel suo ruolo di supporto agli enti camerali, ed insieme di collante e di presidio nazionale, come gestore del Registro delle Imprese italiano. Questa nuova presenza non potrà quindi che aggiungere ulteriore valore alle esperienze e alle attività di confronto alla base del network Assinter.

Durante l'Assemblea si è inoltre discusso delle prospettive delle iniziative di ricerca e formazione targate Assinter. Tra queste, l'esperienza formativa dell'Assinter Academy, svolta con la collaborazione di alcune delle più prestigiose Università italiane e con il supporto delle maggiori imprese di mercato del settore, di cui sono stati evidenziati i positivi risultati e la crescita dell'edizione 2018. Ma anche l'attività di ricerca interna, come il Benchmarking Lab, volta a costruire, a partire dalle peculiarità di ciascun territorio, una visione globale sul comparto che Assinter rappresenta. Diverse tematiche strategiche di comune interesse per i soci sono poi state al centro della discussione della mattinata.

Proprio i momenti assembleari, infatti, sono i primi alla base della costruzione di un network come quello di Assinter, in cui la parola d’ordine è sempre più “condivisione”.